Cup of Green Tea

Tea, nel dizionario urbano, significa gossip, notizia, news, tutto ciò che potrebbe interessarti, e che troverai su questo sito.

Harry Potter e Il prigioniero di Azkaban: 15 curiosità dal backstage

Ormai il giovedì abbiamo un appuntamento settimanale con Harry Potter e le curiosità sul backstage. Questa settimana ci occuperemo di quelle su Il prigioniero di Azkaban, che andrà in onda questa sera al solito orario. Ogni settimana, fino alla vigilia di Natale, noi, cresciuti con questa meravigliosa e magica saga, torneremo a casa, torneremo a Hogwarts, torneremo nelle mura in cui siamo cresciuti insieme ai protagonisti.

Su Twitter #HarryPotter è già in tendenza, come ogni settimana. Le persone hanno già cominciato a condividere le loro scene preferite, i personaggi che vedremo per la prima volta in questo film, su tiktok i Potterhead hanno iniziato a spammare i video e magari i gadget che hanno comprato con gli anni. Perché, non importa quanti anni tu abbia, se c’è la maratona di Harry Potter in televisione, tu la guardi.

harry-potter-3-curiosita
Fonte: twitter

Le scorse settimane abbia riscoperto le curiosità del backstage dei primi due film di Harry Potter: La pietra filosofale e La camera dei segreti, film che hanno segnato la nostra infanzia proprio come i successivi. Film che, sebbene ormai sappiamo tutte le battute a memoria e probabilmente abbiamo guardato fino allo sfinimento (l’ultima volta proprio a marzo, con il primo lockdown), noi continuiamo a riguardare.

Oggi ci occuperemo delle curiosità dal backstage di Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban, quello dove conosceremo Sirius Black e Remus Lupin, due dei personaggi più amati della saga. Vedremo anche delle scene iconiche e spettacolari e, in più, i nostri beniamini cominciano a crescere. Nei primi due film sono dei bambini, in questo cominciano già ad essere degli adolescenti.

15 curiosità su Harry Potter e il prigioniero di Azkaban

Come abbiamo fatto per i primi due capitoli della saga, anche in questo caso divideremo le curiosità per categoria, ovvero per curiosità dal set e curiosità dal cast. In tutto ne abbiamo 15 e, se siete dei grandi fan, probabilmente le conoscete già, ma spolverare la memoria non fa mai male!

harry-potter-3-curiosita
Fonte: twitter

8 curiosità dal set

La prima curiosità che ricorderemo oggi riguarda il coro di Hogwarts. Quanto era bello? Quanto erano bravi i ragazzi che cantavano? Eppure… non vi sembra di aver già sentito quella canzone? No, non vi sbagliate! Quel brano tanto bello non è altro che una variante di quello recitato nel Macbeth di Shakespeare. Pensate addirittura che, per quest’adattamento, per renderlo il migliore possibile, è intervenuto il compositore John Williams.

Sebbene adesso siano in età adolescenziale, i nostri attori preferiti restano sempre dei ragazzini, dei minorenni (e, insieme a loro, ci sono anche quelli ancora più piccoli che fanno da comparsa). Per questo motivo, il regista, nel contratto per recitare nel terzo film di Harry Potter, ha aggiunto una clausola che stabiliva che, sul set, non era possibile utilizzare un linguaggio scurrile.

I dissennatori sono stati l’incubo di molti bambini oltre che quello di Harry Potter. Ma sono stati anche un incubo per il regista, poiché Cuarón, non essendo soddisfatto dal risultato in CGI dei villain del terzo capitolo della saga, ha deciso di rivolgersi a un burattinaio, Basil Twist, utilizzando quindi un metodo vecchio stile. Tuttavia, dovette rinunciare a questa idea sia perché richiedeva un budget troppo elevato.

harry-potter-3-curiosita
Fonte: twitter

Questa curiosità potrebbe averla notata chi fa molto caso ai dettagli cinematografici. A occuparsi della regia de Il prigioniero di Azkaban è Alfonso Cuarón, che è divenuto celebre per le riprese molto lunghe senza stacchi di montaggio. Due esempi di questa sua tecnica sono il dialogo di Harry e il signor Weasley al Paiolo Magico e anche il dialogo fra Harry e Lupin sul ponte. Lo avevate notato?

Adesso invece passiamo a una notizia che riguarda la geografia di Hogwarts, che il regista ha stravolto, in particolare all’esterno, cambiando la posizione sia della capanna di Hagrid che del Platano Picchiatore. I monoliti che troviamo sulla collina prima di arrivare alla piccola capanna del guardiacaccia sono ispirati niente di meno che a Stonehenge. Le pietre infatti furono create agli studi Leavesden e poi trasportate in elicottero fino in Scozia.

E per quanto riguarda Azkaban? Sebbene sia al centro delle vicende di questo terzo film di Harry Potter, in realtà non la vediamo. Il progetto era stato realizzato da un artista, Andrew Williamson, e dallo scenografo Stuart Craig, ma questo non fu mai utilizzato. O meglio, non fu utilizzato in questo film, perché poi lo vedremo realizzarsi nel quinto film, sebbene inizialmente la prigione si trovasse su una cascata.

harry-potter-3-curiosita
Fonte: potterpedia

Un’altra particolarità di questo film riguarda il logo della Warner Bros, che vediamo a inizio film. Abbiamo visto nel precedente articolo su Harry Potter che dal secondo film il logo è apparso modificato. In Il prigioniero di Azkaban il logo è molto più cupo, i colori non sono più azzurro e oro. Anche questa è stata una scelta del regista, poiché voleva renderlo molto più simile al film.

Infine, l’ultima curiosità riguardante il set, coinvolge la distribuzione del film che, ricordiamolo, è uscito nel 2004. A quei tempi molto lontani, esisteva ancora il VHS, che, in termini più comuni, sono le videocassette. I film di Harry Potter infatti venivano trasmessi in quel modo. Ma fino a Il prigioniero di Azkaban, perché, da Il calice di fuoco, saranno distribuiti solo in formato DVD.

7 curiosità del cast

E ora iniziamo con il cast. Dovete sapere che, in modo da conoscere meglio i tre personaggi protagonisti della saga, Harry, Hermione e Ron, Cuarón chiese ai piccoli attori che li interpretavano di scrivere un saggio su di loro, analizzandoli al meglio. Inutile dire che Emma scrisse la bellezza di 16 pagina, Daniel una paginetta scarsa e Rupert invece non lo consegnò mai, perché era proprio quello che avrebbe fatto il suo personaggio.

harry-potter-3-curiosita
Fonte: twitter

Sappiamo tutti che, purtroppo, Richard Harris che interpretava il Preside Silente, è venuto a mancare appena dopo le riprese del secondo film. Tra gli attori per cui la Warner Bros aveva pensato che sarebbero stati perfetti per sostituirlo, c’era proprio Ian McKellen, celebre per il suo ruolo di Gandalf. Tuttavia, quest’ultimo rifiutò perché non se la sentiva di interpretare un altro ruolo così importante nella letteratura mondiale.

Abbiamo visto tutti in La regina degli scacchi l’incredibile cambiamento di Harry Melling, che in Harry Potter era il cugino del protagonista. Bene, già dal terzo film il ragazzo dimagrì molto, tanto che si pensò addirittura di farlo sostituire da un altro attore poiché il personaggio doveva essere molto ciotto. Tuttavia, ci si limitò a “imbottire” l’attore prima di ogni ripresa.

Quello de Il prigioniero di Azkaban è l’ultimo film della saga di Harry Potter in cui ci sarà la collaborazione del celebre compositore John Williams, mentre negli altri film verranno usate delle tracce che rimandano al suo stile e al lavoro che ha eseguito durante il suo lavoro sul set della saga.

harry-potter-3-curiosita
Fonte: twitter

Tutti amiamo il professor Vitious, tuttavia, all’inizio, il personaggio non doveva esserci in questo capitolo. Warwick Davis, l’attore che lo interpreta, però era così affezionato ai film che chiese di esserci comunque. Il regista ha così trovato un modo di farlo apparire, ovvero facendogli dirigere il coro, ma modificando il suo aspetto, che poi avrebbe mantenuto anche negli altri film della saga.

Gary Oldman, che interpreta Sirius Black, quindi un personaggio fondamentale per Harry Potter, è un grandissimo attore che ha saputo dare un gran rilievo al personaggio che interpreta e a cui lui stesso si è affezionato. Tuttavia, inizialmente, ha accettato il ruolo solo perché in quel momento si trovava in una grande difficoltà lavorativa e il ruolo in una saga di tanta importanza sembrava il modo giusto per ripartire.

Infine, l’ultima curiosità di questa settimana riguarda il compianto Alan Rickman che, insieme a Michael Gambon (Silente), si divertiva a fare scherzi al piccolo Daniel Radcliff, che aveva una cotta per una ragazza sul set. Cosa facevano? Ricordiamo tutti la scena in cui gli studenti devono dormire in un sacco a pelo. Ecco, i due attori avevano nascosto un palloncino petofono nel sacco a pelo di Daniel, che si trovava proprio accanto a quello della ragazzina che gli piaceva.

Qual è la vostra curiosità preferita di Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban? Le conoscevate già?

 

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Giulia

Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

Torna in alto