Cup of Green Tea

Tea, nel dizionario urbano, significa gossip, notizia, news, tutto ciò che potrebbe interessarti, e che troverai su questo sito.

Le migliori serie tv del 2020

Come avevamo anticipato nell’articolo dei 10 momenti più iconici del 2020, questo pomeriggio, quest’ultimo pomeriggio del 2020, lo dedichiamo solo a cose belle, per cui ho stilato una breve top 7 delle migliori serie tv del 2020. Per farlo, ho scelto solo quelle uscite quest’anno e che ovviamente ho guardato io e posso giudicare, e considerando i miei gusti molto discutibili, molti di voi non saranno d’accordo.

Perdonatemi, quindi, se salterò qualcuna, se una serie prenderà il posto di un’altra che secondo voi è più meritevole, ma purtroppo ho dei gusti davvero pessimi. In ogni caso ho preso in considerazione per questa classifica delle 7 migliori serie tv del 2020 solo quelle uscite per la prima volta quest’anno, quindi sebbene avessi voluto inserire The Crown, ho deciso di fare questa sorta di selezione in modo da non farmi guidare troppo dal cuore (perché, ovviamente una serie con personaggi a cui sono affezionata da anni arriverebbe subito al primo posto).

Ho scelto 7 serie tv perché io ne guardo davvero troppe ma nel momento in cui devo mettermi a scrivere di queste, non ne ricordo neanche una, ma sono più che sicura che non appena pubblicherò l’articolo, me ne verranno in mente altre. Alcune migliori serie tv del 2020 me le avete consigliate voi su Instagram e sono tra le vostre preferite, per cui ringrazio chiunque abbia interagito con la mia storia e abbia contribuito a stilare questa TOP 7. Fatta questa premessa, iniziamo!

Top 7 migliori serie tv del 2020

Hunters

«Ambientato nella New York del 1977, Hunters racconta di un eterogeneo gruppo di cacciatori di nazisti. I Cacciatori (The Hunters) hanno scoperto che centinaia di ufficiali nazisti di alto rango si nascondono tra le persone comuni, cospirando per creare il quarto Reich negli Stati Uniti. L’eclettico team, guidato da Meyer Offerman, si avventura in una sanguinosa ricerca per assicurare i nazisti alla giustizia e ostacolare il loro nuovo piano genocida.»

migliori-serie-tv-del-2020
Fonte: comingsoon

Hunters è stata la serie più bella che io abbia visto quest’anno, per cui la metto al primo gradino del podio della classifica sulle migliori serie tv del 2020. Avete potuto leggere nel paragrafo precedente la trama disponibile su Wikipedia, in cui si comincia a comprendere di cosa tratta. È una serie thriller che ti tiene attaccato allo schermo dal primo all’ultimo episodio, con nessuna eccezione. Non è scontata e la recitazione è ottima. Grazie Prime Video, per avercela donata!

La Regina degli Scacchi

«La serie inizia ambientata negli anni ’50, in un orfanotrofio femminile, dove Beth, bambina di otto anni, incontra Jolene, una ragazza vivace e amichevole di qualche anno più grande; Helen Deardorff è la donna che gestisce l’orfanotrofio e il signor Shaibel, custode dell’orfanotrofio, impartisce a Beth le sue prime lezioni di scacchi. Come era comune negli anni ’50, l’orfanotrofio distribuisce quotidianamente pillole tranquillanti alle ragazze, il che si trasforma in una dipendenza per Beth.

Pochi anni dopo, Beth viene adottata da Alma Wheatley e suo marito, che vengono da Lexington, Kentucky. Nella sua nuova casa, Beth decide di iniziare a partecipare a tornei di scacchi. Vince molte partite venendo notata da altri e sviluppa amicizie con diverse persone, tra cui Harry Beltik, Benny Watts e Townes. Lungo la strada, mentre continua a vincere partite e diventa più famosa, diventa anche più dipendente da farmaci e alcol, e inizia a perdere il controllo della sua vita.

Tuttavia alla fine sconfigge il campione del mondo di scacchi russo, Vasily Borgov, a Mosca, in una partita spettacolare, in cui lei effettivamente gioca un gambetto di donna. Il suo trionfo ha vari livelli simbolici: un giocatore di scacchi statunitense sconfigge un grande maestro russo; una donna molto giovane sconfigge un uomo più anziano; una donna si impone in un ambiente dominato dagli uomini.»

migliori-serie-tv-del-2020
Fonte: sporteconomy

Lo ammetto: è stata una decisione più dura di quella presa l’ultimo anno di scuola quando dovevo scegliere a che università iscrivermi. Per me la Regina degli Scacchi e Hunters si sarebbero entrambi meritati il primo posto fra le migliori serie tv del 2020 a pari merito, tuttavia nella prima si uccidono i nazisti per cui ha un punto in più rispetto alla seconda, che comunque ha il suo fascino, il suo girl power e degli outfit meravigliosi che meriterebbero il primo posto solo per esistere.

Alice in Borderland

«Arisu, un giovane svogliato, disoccupato e ossessionato dai videogiochi, si ritrova improvvisamente in una strana versione svuotata di Tokyo in cui lui e i suoi amici devono competere in game pericolosi per sopravvivere. In questo strano mondo, Arisu incontra Usagi, una giovane donna che naviga da sola nei game. Insieme, decidono di svelare un mistero dopo l’altro mentre rischiano le loro vite e affrontano cosa significa vivere.»

migliori-serie-tv-del-2020
Fonte: nerdmovieproductions

Questa è stata una novità degli ultimi giorni, e a noi è piaciuta davvero tanto. Intensa, per nulla scontata, divori un episodio dopo l’altro dimenticandoti completamente del mondo esterno, Alice in Borderland è un capolavoro per cui non poteva che stare al terzo posto delle migliori serie tv del 2020 e, se ancora non l’avete guardata, non perdete tempo. In fin dei conti in questo capodanno non abbiamo nulla da fare, per cui stendetevi sul letto e osservate i suoi fuochi d’artificio.

Julie and the Phantoms

«Julie è una giovane ragazza che, nonostante ami la musica, dopo la morte di sua madre avvenuta un anno prima, non riesce più a suonare e comporre. Mentre è intenta a sgomberare lo studio di sua madre, nel catalogare le sue cose, trova un CD, decide di ascoltarlo e all’improvviso appaiono dal nulla tre ragazzi musicisti morti nel 1995.»

migliori-serie-tv-del-2020
Fonte: netflix

Sì, è un reboot, ma a me è piaciuta così tanto che il suo quarto posto fra le migliori serie tv del 2020 è più che meritato. Vi dico solamente che la colonna sonora, le canzoni cantate da Julie e dalla band sono finite nella mia playlist delle mie canzoni più ascoltate nel 2020 su Spotify, perché sì, se non siete convinti dalla trama che magari può sembrare molto adolescenziale (e, in effetti, lo è), lasciatevi convincere dalla voce della protagonista che vi entrerà nella testa anche dopo che avrete finito la serie.

Dash & Lily

«Dash e Lily racconta una storia d’amore adolescenziale nata durante le vacanze di Natale quasi per gioco: i due protagonisti si scambiano sogni, segreti e passioni all’interno di questo diario rosso che fa il giro di New York. Ben presto scopriranno di avere molte più cose in comune di quanto credessero…»

migliori-serie-tv-del-2020
Fonte: netflix

Dash & Lily è adatta al periodo natalizio ma non solo, perché la loro storia anticonvenzionale, il modo in cui si sono innamorati l’un dell’altro solo scrivendosi delle lettere, ci fa quasi sognare come se fossimo in un romanzo di Jane Austen. L’uno l’opposto dell’altro, non hanno davvero nulla in comune se non i sentimenti che piano piano si fanno strada nel loro cuore, e anche il fatto di essere completamente diversi da qualsiasi persona della loro età. Insieme, scopriranno che questo non è un male. Per me un quinto posto fra le migliori serie tv del 2020 più che meritato.

Tiny Pretty Things

«Quando una studentessa modello in un’esclusiva accademia è messa fuori gioco, la sua sostituta entra in un mondo di bugie, tradimenti e concorrenza spietata»

migliori-serie-tv-del-2020
Fonte: the wam

Tiny Pretty Things è stata una piacevole scoperta, non solo per gli appassionati di danza, ma anche solo per chi apprezza una serie tv leggera ma che ti tiene attaccato allo schermo grazie a un mistero da risolvere. Ci sono le dovute ship presenti in ogni teen drama che si rispetti, ma non sono per nulla forzate. Per questo motivo la metto al sesto posto delle migliori serie tv del 2020, sebbene possegga qualche difettino che, paragonato a quello per cui vale la pena iniziare a vederla, è quasi misero.

Bridgerton

«Bridgerton è ambientata agli inizi del 1800, quando il re Giorgio III mostra infermità mentale e dunque inadeguatezza a governare. La protagonista indiscussa di questa prima stagione è la famiglia Bridgerton, composta da otto figli la cui maggior parte in età da matrimonio. 

Il pilot inizia con Daphne, la maggiore delle figlie femmine, che fa il suo debutto in società presentandosi alla regina Charlotte, che la sceglie tra tutte le ragazze come “diamante della stagione”. È così che la ragazza inizia ad essere al centro dell’attenzione e il miglior partito per tutti… Peccato che proprio per questo Daphne verrà presa di mira da Lady Whistledown, misteriosa autrice di un giornale di gossip letto in tutto il Regno.»

migliori-serie-tv-del-2020
Fonte: twitter

Infine, l’ultimo posto delle migliori serie tv del 2020 che mi hanno più colpita lo guadagna Bridgerton, di cui abbiamo parlato proprio ieri e che ci ha stupito davvero tanto. È una sorta di Gossip Girl ma in un romanzo di Jane Austen (sebbene i romanzi siano precedenti a Gossip Girl). Ci sono drammi, c’è femminismo, ci sono persino le lotte, ci sono donne che vorrebbero emanciparsi e altre che invece sognano una famiglia, donne considerate signore e altre… semplicemente non considerate. A Bridgerton non manca nulla.

 

E voi, chi mettereste ai primi posti della vostra classifica delle migliori serie tv del 2020? Fatecelo sapere!

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Giulia

Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

Torna in alto