Elettra Lamborghini insultata a un suo concerto: ferma la musica

Condividi

Elettra Lamborghini è un personaggio pubblico molto particolare. Ironica, autoironica, molto simpatica e soprattutto scherza sempre con il proprio corpo. Non ha paura di esporsi e non ha paura di esporre il proprio corpo. Ma questo non significa che un ragazzetto che non ha ricevuto alcuna educazione possa permettersi di insultarla a un suo concerto! In ogni caso, l’artista ha risposto a tono, intonando un coro contro di lui e invitando lui e il suo gruppetto ad andarsene.

elettra-lamborghini-concerto

Elettra Lamborghini è la nipote di Ferruccio Lamborghini della casa automobilistica Lamborghini, diventata poi cantante. In Italia è un personaggio abbastanza particolare, amato e odiato ma comunque conosciuto da tutti. Anche a livello mondiale è molto apprezzata, non solo perché ha partecipato a diversi programmi in Spagna e America Latina ma anche per il suo carattere molto esuberante. A livello sentimentale, è sposata da due anni con Afrojack, dj olandese.

Elettra Lamborghini insultata da alcuni uomini al suo concerto

elettra-lamborghini-concerto

Hanno pagato, erano nelle prime file, e tutto questo solo per chiamare in appellativi per niente gradevoli Elettra Lamborghini. Tutto ciò è avvenuto sabato sera in una discoteca a Riccione. Un uomo avrebbe cominciato a chiamarla “tr**a” mentre stava cantando. Nei video si vede che lei è molto a disagio, finché non è arrivata al limite e ha interrotto l’esibizione, prima intonando cori contro di lui e poi cacciandolo dalla discoteca.

«Io sono buona e cara ma se qualcuno mi fa girare i cog… mi si chiude la vena ed è finita», ha spiegato, giustificando perché ha interrotto la musica e la serata di molte persone. Ma quando ci vuole, ci vuole. E così, nel filmato che vediamo online, la cantante ha interrotto il dj set per intimare un coro di “scemo”, dirigendosi proprio verso il gruppo di amici, in particolare un ragazzo, che la stava insultando registrandola con il cellulare.

«C’è uno di questi sfigati qua davanti che ha detto una parolina che non doveva dire. Se avete le palle, prendete e andate fuori dai cogl***», ha detto. Su Instagram poi ha spiegato di essere stata «a disagio. Di solito ballo, ma ero pietrificata. Questa gente aveva la bava. In queste discoteche ci sono dei fake imprenditori . Dei loser che fanno i finti ricchi e poi non vi pagano nemmeno la cena. Guardavo questo tizio mentre cantavo».

Ha spiegato anche che «quando gli ho detto ‘Scemo, scemo’ mi ha risposto ‘Tiratela di meno’. Non so chi tu sia ma sei un povero cogl*** senza palle. Questa cosa non può passare come normale. Non siete autorizzati a fare quello che vi pare. Indipendentemente da come sono vestita. Non può dirmi che me la tiro perché non è così, è una questione di rispetto». Una donna, quindi, deve accettare di essere chiamata tr**a da uno sconosciuto a caso, altrimenti “se la tira“. Ma dove siamo arrivati?

«Questa sera ho fatto un dj-set in un locale che conosco molto bene perché ci ho passato la mia infanzia. Salgo sul palco, questo era il mio outfit (top e pantaloni, ndr). Di solito metto un body con la ‘ciapet’ un po’ di fuori e la calza, non si vede niente, altrimenti non lo farei. Mi sono ritrovata in una situazione un po’ imbarazzante. Mi sento di parlare a nome di tante artiste che si sono ritrovate nella mia stessa situazione, perché non mi era mai capitato.

Su TikTok sta andando questo trend stupidissimo di prendere il cellulare, andare a un concerto e tirare dei nomi all’artista. Questa sera è capitato a me. Chi mi conosce sa che non le mando a dire. Mi è uscita l’Elettra di qualche anno fa che prende a pizze le persone. Vi metto il video di quello che è successo e poi continuo a parlare».

elettra-lamborghini-concerto

Quindi, TikTok ne ha combinata un’altra. Sia chiaro, però, che il problema principale è la maleducazione. Perché un ragazzino educato non penserà mai di fare un trend del genere, anzi, cercherà di andarci contro. Non cominciamo quindi a dare la colpa solo al social che è reso un letamaio dalle persone che lo frequentano.

Autore

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.