BDSM: tutto quello che dovresti sapere fra definizioni e termini principali

Condividi

Con il termine BDSM si va ad indicare un insieme di pratiche amatoriali, carnali e relazionali che puntano a condividere fantasie basate sul dolore, sulla differenza tra due figure (dominante e sottomesso) e su metodi di umiliazione tra partner consenzienti, che traggono piacere da tali pratiche.

bdsm-cosa-bisogna-sapere
Fonte: Adobe Stock

BDSM è infatti una sigla che sta per:

  • Bondage & Disciplina (B&D)
  • Dominazione & Sottomissione (D/S o Ds)
  • Sadismo & Masochismo (S&M o S/M)

Una sessione, sia essa un incontro occasionale o un episodio di una relazione consolidata nel tempo, prevede che una parte (DOM) abbia il controllo sull’altra (SUB).

Le persone interessate ad interpretare entrambi i ruoli sono chiamati switch, e possono scegliere di avere un rapporto nel ruolo di DOM con una persona e di SUB con un’altra (sia contemporaneamente, sia separatamente).

BDSM: tutto quello che c’è da sapere

Esistono regole rigide, che vanno assolutamente rispettate da tutte le persone coinvolte.

  • SSC ”Safe, Sane and Consensual”
    Si basa su due pilastri fondamentali: fiducia e rispetto nei confronti del proprio partner (o comunque Ia persona con la quale si andrà ad intraprendere una sessione) e, senza di essi, nessun tipo di interazione DOM – SLAVE dovrebbe esistere, oltre che ovviamente il pieno consenso di entrambe Ie parti.
  • È vitale, per il rapporto dom-sub, definire innanzitutto i limiti, concordati e invalicabili, rispettando i partner e, così facendo, instaurare l’assoluta fiducia. E quindi dovere del Dominatore non infrangere gli accordi presi.
  • Safe word
    Una parola, un verso, una frase, una qualunque cosa che sta a significate un assoluto ed irremovibile STOP, in quanto può succedere che cose come ansia, dolore, paura e quant’altro prendano il sopravvento sulla parte sottomessa, ed in quel caso il DOM deve essere in grado di rispettare questa sua condizione.

Uno degli autori dello studio sul BDSM osserva che chi pratica è spesso più consapevole della media dei propri desideri carnali, e saper accettare una preselezione, insolita come quella per il sadomaso richiede un lavoro introspettivo benefico per la salute.

ln un recentissimo studio su 935 volontari dediti al rapporto Vough’. il 90% ha associato il BDSM con un senso di libertà, il 98% con il piacere, il 91% con il senso d’avventura, ancora il 91% con una diminuzione dello stress e il 97% con emozioni positive. I risultati variavano a seconda di come venisse definito l’oggetto dello studio, ma il consenso generale è sempre stato che questo tipo di attività fosse molto più comune e innocuo di come lo descrivessero i mass media:

  • Sopportano meglio lo stress;
  • Coltivano profonda fiducia e consapevolezza del corpo;
  • In genere sono più felici della media;
  • Sono meno sessisti.

Alcuni termini del BDSM

24/7

Situazione in cui il sub è sottomesso al dom in modo continuativo (24 ore su 24, 7 giorni su 7). In una relazione 24/7 può trovare posto, in molti casi, anche Ia condivisione se**uale del partner sottomesso con altri (scambismo o voyeurismo), in pratiche se**uali peculiari quali esibizionismo, spanking, pissing, ecc., anche, ma non necessariamente, basate sul sadismo o sul masochismo di uno o di entrambi i partner.

Algolagnia

Piacere amatoriale causato da dolore fisico. È importante sottolineare che I’algolagnia propriamente detta è sottilmente diversa dal masochismo: é infatti un’attrazione verso il dolore “in sé” – anche autoinflitto – senza che debbano esservi associate sottomissione o umiliazione. Il raggiungimento del piacere se**uale dipende in maniera preponderante dalla sofferenza fisica piuttosto che da quella psicologica.

AgePlay

ln Italiano “gioco di età”, ovvero un gioco di ruolo di carattere BDSM che può indifferentemente prevedere scenari e atti esplicitamente se**uali, oppure limitarsi all’esecuzione di gesti e comportamenti più feticistici e non direttamente legati all’eccitazione e al piacere se**uale.

Castità

Forma di privazione se**uale e dell’orgasmo nei confronti del sub. Usata soprattutto verso sub maschi da parte di dom femmine (mistress) spesso attraverso una cintura di castità.

CBT

Sigla che sta per Cock and Bali Torture, ovvero la tortura dei genitali del sub. La tortura può essere praticata in vari modi, ad esempio con colate di cera calda o calpestamento a piedi
nudi o, in pratiche piu dolorose, con i tacchi a spillo.

bdsm-cosa-bisogna-sapere
Fonte: Pexels

Feticismo

Attrazione verso una particolare parte del corpo. Un certo grado di feticismo rientra abitualmente nell’ambito della se**ualità tradizionale, specialmente quando il desiderio di intrattenere un rapporto se**uale con il partner non è immediatamente esaudibile può assumere a feticcio un indumento intimo di lei o di lui.

Feticismo del piede femminile

Attrazione verso il piede della dom di sesso femminile (Mistress)

Chi pratica attivamente il feticismo dei piedi, spesso non e necessariamente un soggetto schiavo della persona che riceve tali attenzioni.

Mistress

Persona di sesso femminile che interpreta Ia parte della Padrona nel rapporto BDSM.
Ha una certa diffusione il fenomeno delle Prodomme, ovvero di donne che esercitano professionalmente iI ruolo di padrona, spesso all’interno di un dungeon ben attrezzato, percependo denaro come profitto della propria attività.

Pissing

Pratica umiliante in cui il dom urina addosso al sub. Nel caso venga praticata su soggetti non consenzienti, oppure si presenti come un comportamento di dipendenza compulsivavviene classificata dal DSM-IV e dal DSM-IV—TR tra Ie parafilie.

Se siete curiosi, fate questo simpatico test sul BDSM, e fateci sapere i vostri risultati!

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.