17enne trovata morta in mare: si cerca il fidanzato

Condividi

Era data per scomparsa da sabato, quando sua madre aveva denunciato la sua scomparsa dopo che la ragazzina non rispondeva alle sue chiamate, ma il corpo della 17enne Markéta Adamkova sarebbe stato trovato privo di vita il 30 agosto, mentre solo ieri la procura di Ascoli Piceno ha rilasciato informazioni sulla sua identità.

Si cerca adesso anche il fidanzato, Tomas Cerveny, di 40 anni, anche lui scomparso. Non si esclude l’ipotesi che sia annegato anche lui, mentre non si pensa che sia potuto scappare poiché nell’appartamento che avevano affittato a Martinscuro ci sono ancora tutti i documenti, le chiavi dell’auto e i vestiti.

Tuttavia, queste sono ancora ipotesi, poiché il corpo non è stato riconosciuto, visto che entrambi i ragazzi sono proveniente dalla Repubblica Ceca e si trovavano in Italia per un viaggio di vacanza.

Per questo motivo la Procura sostiene anche l’ipotesi «che il corpo rinvenuto alla Riserva Sentina non sia della 17enne e che l’uomo sia solo scomparso ma vivo». Invitano anche chiunque abbia visto i due a farsi avanti e fornire informazioni per poterli aiutare a trovarli sani e salvi.

Il ritrovamento del corpo della 17enne

17enne-morta-in-mare
Fonte: ilmattino

Qualche giorno fa i genitori della giovane Markéta Adamkova hanno denunciato la scomparsa della loro figlia, poiché non erano riusciti a contattarla per tutto il weekend senza però ricevere alcuna risposta.

In seguito a questa denuncia, la polizia di Ascoli si è subito mobilitata per cercare la coppia scomparsa ed è stata anche chiamata la Guardia Costiera che in poche ore ha trovato il cadavere della giovane ragazza, rinvenuto all’alba di domenica 30 agosto.

Apparentemente la causa della morte accertata da una prima autopsia sarebbe di annegamento, ma sul corpo della 17enne erano presenti delle lesioni al volto e alla coscia che potrebbero essere state causate dall’elica di un’imbarcazione, ferite su cui i medici legali indagheranno per capire se siano pre o post mortem.

L’autopsia completa sarà svolta mercoledì, quando si avranno quindi informazioni più certe riguardo questo giallo di fine agosto. In seguito a quest’autopsia il medico legale preleverà anche le impronte, in modo da accertare anche l’identità del corpo per capire se è quello della 17enne.

Le ipotesi sulla morte della 17enne e della scomparsa del fidanzato

Ci sono diverse ipotesi dietro il caso, ma non si pensa a un omicidio. La più accreditata è infatti quella di una giornata, di un bagno al mare finito in una tragedia.

Si pensa che la ragazza 17enne stesse sugli scogli, si sarebbe poi ferita (questo spiegherebbe le sue lesioni sul corpo) e sarebbe poi annegata, non riuscendo più a tornare a galla. Questo però dipende se le ferite sono o non sono state procurate prima della morte della giovane.

Tuttavia la polizia sta ancora cercando di ricostruire le ultime ore della coppia, si sa solamente che l’ultima volta che la coppia è stata vista insieme è stata nella serata del 29 agosto, quando i due hanno mangiato una pizza insieme in un locale del paese.

17enne-morta-in-mare
Fonte: ilmessaggero

Riguardo al fidanzato, l’uomo è ancora scomparso, per questo la polizia chiede a chiunque abbia visto il quarantenne Tomas Cerveny (e anche la ragazza, nel caso il compo rinvenuto non fosse il suo), nelle scorse giornata di farsi avanti per aiutare i magistrati e la polizia nelle ricerche.

Anche di lui si teme la morte in mare, in particolare sapendo che il 40enne era un fotografo e magari la giovane coppia voleva scattare delle foto in acqua all’alba di domenica, ma, non controllati neanche dai bagnini, sarebbero annegati. Ma, come è stato detto, finché non si avranno altre informazioni certe, sono solamente delle ipotesi.

Si esclude invece l’ipotesi dell’omicidio, anche se i dubbi ci sono comunque sebbene non sono stati trovato alcuni segni di colluttazione nell’appartamento che la coppia aveva affittato, che è stato controllato dalla finanza.

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Philippe Daverio: 3 curiosità sullo storico d’arte morto ieri
Next post Polonia: i vescovi voglio «guarire» le persone LGBT in centri appositi