Tag: vaticano

Emanuela Orlandi: si torna a parlare della 15enne scomparsa nel 1983
News dal mondo

Emanuela Orlandi: si torna a parlare della 15enne scomparsa nel 1983

L'Italia è quel paese dove bambini e ragazzine scompaiono e non vengono più trovati, e chi di competenza decide semplicemente di non cercarli più. Abbiamo più volte parlato del caso di Denise Pipitone, che proprio di recente ha avuto uno spiraglio di luce, tuttavia, nelle ultime ore ci sono delle novità persino sul caso di Emanuela Orlandi, scomparsa il 22 giugno 1983, quando aveva solo 15 anni. Il suo caso, tra l'altro, è molto complesso, poiché coinvolge lo Stato Vaticano, lo Stato Italiano, l'Istituto per le opere di religione, la Banda della Magliana, il Banco Ambrosiano e i servizi segreti di diversi Paesi. E, nonostante ciò, ancora non si è arrivati alla verità. Emanuela Orlandi Sul caso di Emanuela Orlandi ci sono state diverse ipotesi, dall'allontanamento volontario da casa ...
Il Vaticano (Stato) non può essere denunciato per pedofilia e abusi sessuali (dei cittadini): lo ha stabilito la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo
News dal mondo

Il Vaticano (Stato) non può essere denunciato per pedofilia e abusi sessuali (dei cittadini): lo ha stabilito la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo

Martedì scorso la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo ha stabilito che il Vaticano non può essere denunciato per i casi di abusi sessuali che riguardano la Chiesa, questo perché è riconosciuta come un ente sovrano straniero. Sono quindi stati rigettati i 24 querelanti che nel 2011 avevano fatto caso alla Chiesa per come aveva gestito il problema degli abusi sessuali all'interno dell'istituzione. Inutile dire che la comunità in generale è molto indignata, poiché, religione o no, ente straniero o no, delle persone la cui vita è stata rovinata resteranno senza giustizia. Tuttavia, non c'è nulla di strano in questa notizia ovviamente strumentalizzata dai media. Parlando di Chiesa e abusi sessuali, ricorderete sicuramente il rapporto della Commissione indipendente sugli abusi nella Chiesa (...
Il Vaticano stringe la mano a Salvini e Orbán
News dal mondo

Il Vaticano stringe la mano a Salvini e Orbán

Per ogni volta che Papa Francesco si dimostra diverso e soprattutto di amare tutte le persone a prescindere dal loro orientamento sessuale, il Vaticano decide di tagliargli le ali e fargli fare o dire qualcosa che va contro la comunità LGBT. Come quando ha detto di amare i figli omosessuali così come sono, e poi il Vaticano ha voluto far sapere di essere contrario al DDL Zan come se l'Italia non fosse uno stato laico in cui la Chiesa cattolica c'entra poco e niente. Questa volta gli hanno fatto stringere la mano al più omofobo ed estremista d'Europa, Viktor Orbán e al leghista Matteo Salvini, che va dove vola il vento. Fonte: Twitter Se pensiamo al Vaticano e alla comunità LGBT ci viene subito da pensare alle orribili parole pronunciate da Papa Wojtyla che, nel 2000 in seguito a un ...
Papa Francesco sta bene: adesso 7 giorni di degenza
News dal mondo

Papa Francesco sta bene: adesso 7 giorni di degenza

Nelle ultime ore credenti e non sono stati preoccupata per la notizia dell'operazione durata circa tre ore di Papa Francesco al Policlinico Gemelli di Roma. L'intervento era programmato e il Papa «ha reagito bene», tanto che ha passato una tranquilla prima notte all'ospedale. La sala stampa del Pontefice ha fatto sapere che il capo della chiesa è vigile, riposa e adesso gli spettano sette giorni di degenza ospedaliera. La sua stanza è la stessa di Papa Wojtyla e ha tutti i confort di cui potrebbe aver bisogno. Grandi finestre che si affacciano sull'ingresso principale dell'ospedale, una cappellina per pregare o, eventualmente, celebrare, un televisione, un salottino con una poltrona letto e un altarino con un crocifisso e un tavolino, questa è la stanza che si trova al decimo piano...
“No benedizioni alle coppie omosessuali”, ma a molti preti non va bene
News dal mondo

“No benedizioni alle coppie omosessuali”, ma a molti preti non va bene

Abbiamo riportato la scorsa settimana la nota del Vaticano, approvata da Papa Francesco, in cui si decideva che le coppie omosessuali non potevano ricevere la benedizione da parte dei preti poiché peccatori. O meglio, un omosessuale avrebbe potuto riceverla, la coppia no. Insomma, la chiesa cattolica ha apertamente affermato di vivere ancora nel Quattrocento. Tuttavia, non tutti i preti sono d'accordo, soprattutto in Austria e in Germania. Fonte: twitter Papa Francesco ci piaceva. È stato il primo Papa a mandare messaggi positivi, anche verso la comunità LGBT e verso i genitori molto cattolici che, spesso, vedono i propri figli omosessuali come malati (un esempio è il ragazzo pazzo per Gesù, sebbene lui fosse cristiano evangelista), tuttavia anche lui deve sottomettersi a qualcosa ...