Tag: app

Telegram: tutti i nuovi aggiornamenti
Nerd stuff

Telegram: tutti i nuovi aggiornamenti

Telegram si è ufficialmente aggiornato, e ha aggiunto tantissime novità non solo per la nuova versione Premium, ma anche per gli utenti che continuano con quella base. Già dallo scorso aggiornamento infatti sono state rivoluzione le emoji, ma anche le reaction ai messaggi, ma con questo davvero ci sono state tante altre aggiunte che rendono ancora più godibile il tempo sull'applicazione di messaggistica seconda solamente a Whatsapp (e solo perché tutti non lo hanno, a livello di performance, Telegram è nettamente superiore). Ovviamente, l'applicazione ha anche dei difetti. Quali? In primis, la cybercriminalità. Un'indagine del Financial Times con il gruppo di cyber intelligence Cyberint ha riscontrato «un aumento del 100% dell’utilizzo di Telegram da parte dei criminali informatici...
Facebook Dating arriva anche in Italia
Curiosità, Nerd stuff

Facebook Dating arriva anche in Italia

Potete cominciare a dire addio a Tinder, perché Mark Zuckerberg ha pensato anche a una funzione per il social che lo ha reso famoso: Facebook Dating è ufficialmente arrivato anche in Europa. Perciò, dopo aver introdotto i Tiktok su Instagram sottoforma di Reel, Snapchat sotto forma di storie, arriva anche Tinder con questa funzionalità di dating. Vediamo come funziona. L'annuncio è stato dato sul sito ufficiale delle news di Facebook, dove è stato scritto che Facebook Dating, presente già da settembre 2019 in venti paesi, compresi gli Stati Uniti, ha già contribuito a più di un miliardo e mezzo di match, ovvero di richieste di incontrarsi o di chattare, proprio come avviene con altre app meno recenti di incontri. Tuttavia, non pensate che sia una copia di Tinder, perché presenta diverse d...
Università post covid-19: prenotazioni come se fosse un concerto
News dal mondo

Università post covid-19: prenotazioni come se fosse un concerto

Dopo mesi di silenzio o di informazioni futili o riguardanti solo le scuole, finalmente l'Italia si è ricordata dei poveri universitari abbandonati al proprio destino, condannati a continuare a pagare le tasse senza però avere delle informazioni su come sarà l'università post covid-19. Ma l'agonia è finalmente conclusa, perché il ministro all'Università Gaetano Manfredi si è finalmente espresso a riguardo, sebbene gli studenti non siano del tutto soddisfatti e soprattutto in molte università non ci siano ancora certezza su come si svolgerà l'imminente sessione di settembre. Le dichiarazioni del governo Le ha chiamate «un segnale di ripartenza», queste misure anti-Covid che le università dovranno seguire e che il ministro Manfredi ha spiegato in un'intervista a La Repubblica e prevedono ...