Tag: onu

Kiev bombardata durante la notte: la guerra continua
Ucraina News, News dal mondo

Kiev bombardata durante la notte: la guerra continua

La guerra in Ucraina continua: durante la notte due missili russi hanno colpito il centro di Kiev, accanto all'ambasciata britannica e al ministero degli Esteri. Il tutto, è avvenuto mentre il presidente Volodymyr Zelensky era con il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres. Potrebbe esser stata semplicemente una coincidenza, oppure un avvertimento, ma il segretario, dopo la conferenza stampa, ha fatto sapere di essere «sconvolto». Proprio negli ultimi giorni siamo tornati a parlare della guerra in Ucraina, non perché prima si fosse interrotta ma perché, semplicemente, abbiamo parlato anche di altre guerre e di altre situazioni importanti. Tuttavia, nel momento in cui il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov ha detto che il fatto che l’Ucraina abbia accettato e che gli St...
Inquinamento da plastica: accordo Ue per un mondo più pulito
News dal mondo

Inquinamento da plastica: accordo Ue per un mondo più pulito

Fonte: Pinterest L'inquinamento da plastica è uno dei problemi più gravi di questo secolo. Le persone non sono capaci di non gettare la propria spazzatura in cestini di raccolta differenziata, in molti non riescono neanche a gettarli semplicemente in un cestino e lo lasciano sulla spiaggia, in mare, inquinando il mondo che ci ospita. Tuttavia, il vertice Unep a Ginevra, con l'Agenzia dell'Onu per la protezione ambientale (Unep), ha riunito più di 1000 rappresentanti da 140 paesi e decine di organizzazioni non governative per risolvere questo terribile problema. Ci sono tanti modi per ridurre l'inquinamento da plastica, noi ve li abbiamo consigliati in questo articolo, e speriamo che il piano organizzato dai potenti possa davvero aiutare in qualche modo la nostra terra a respirare. S...
Cambiamento climatico, ultimatum dall’ONU: «il peggio deve ancora venire»
News dal mondo

Cambiamento climatico, ultimatum dall’ONU: «il peggio deve ancora venire»

«Il peggio deve ancora venire e a pagarne il prezzo saranno i nostri figli e nipoti, più che noi stessi», queste le parole che leggiamo sul rapporto sul clima del Gruppo Intergovernativo sul Cambiamento Climatico (Ipcc) delle Nazioni Unite presentato oggi e che ci fa comprendere che la situazione è più grave del previsto e soprattutto di quello che pensiamo. Gli scienziati comunque hanno in mente un piano per riportare il sistema all'equilibrio dimezzando le emissioni di gas serra entro il 2030 e portarle a zero entro il 2050. Tuttavia, se non dovessero riuscirci, nel 2030 potremmo arrivare a 1,5 gradi e nel 2.100 fino a 4. Fonte: Pinterest Questo rapporto è stato realizzato in toni davvero drammatici con la collaborazione di 234 scienziati di 195 Paesi diversi. Il loro non è solo u...